La Fondazione

La Fondazione Zètema (Centro per la Valorizzazione e Gestione delle Risorse Storico-Ambientali) è stata istituita il 24 ottobre 1998.
Ha per scopo la programmazione e la realizzazione di attività di studio, di documentazione, di formazione, di ricerca, di progettazione e di produzione nel campo della tutela, gestione, valorizzazione e promozione dei beni culturali e ambientali e delle attività culturali.
Contraddistinta dal termine classico zétema, richiamante le attività di studio applicativo, la Fondazione realizza, in stretta connessione e dipendenza tra conoscenza e prassi, progetti di ricerca ed interventi diretti sul territorio.
Le scelte progettuali della Fondazione sono dirette a trasformare l’armatura culturale del territorio lucano in matrice di autenticità e in strumento di sviluppo locale, per contribuire alla realizzazione di nuovi modelli di crescita del reddito e della occupazione.

scheda informativa sintetica sulla Fondazione Zétema

Visite al Musma e alla Casa di Ortega

Per informazioni sulle visite al MUSMA (Museo della Scultura Contemporanea. Matera) e alla Casa di Ortega contattare la coop. Synchronos

cell. 366-9357768  


 

Visite alla Cripta del Peccato Originale

Per informazioni sulle visite alla Cripta del Peccato Originale contattare la coop. Synchronos


cell. 320-3345323  


 

In primo piano

Il 23 luglio è stata riaperta alla pubblica fruizione la Cripta del Peccato Originale.
Saranno Tommaso Strinati e Patrizia Sandretto Re Rebaudengo rispettivamente il direttore e il consulente scientifico dei presidi culturali della Fondazione Zétema di Matera.
Si comunica che il giorno 30 giugno 2015 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, IV Serie Speciale, n.49, il 66° bando di concorso per l’accesso ai...
Martedì 30 settembre u.s. alle ore 11,30 presso il Ministero Per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, presso la Direzione Generale per la valorizzazione del patrimonio...
intervento di Raffaello de Ruggieri Autorità, Signore e Signori, evito il rituale preambolo dei ringraziamenti perché la gratificazione ai numerosi e preziosi soggetti attuatori...