Restauro della cripta del Peccato Originale di Matera    
 2001/2005 - Progetto di recupero e valorizzazione  
 Progettazione: Fondazione Zétema
 Direzione lavori: ing. Sante Lomurno - Studio Sdia Matera
 Collaborazione: Istituto Centrale del Restauro - Roma
 

La Cripta del Peccato Originale era il luogo cultuale di un cenobio rupestre benedettino del periodo longobardo. E’ impreziosita da un ciclo di affreschi datati tra l’VIII e il IX secolo, stesi dall’artista noto come il ‘Pittore dei Fiori di Matera’ ed esprimenti i caratteri storici dell’arte benedettina-beneventana. La parete sinistra è movimentata da tre nicchie, su cui sono raffigurate rispettivamente le triarchie degli Apostoli, della Vergine Regina e degli Arcangeli. La parete di fondo, invece, è ravvivata da un ampio ciclo pittorico raffigurante episodi della Creazione e del Peccato Originale.
La Fondazione Zétema nel 2001 ha avviato, con la consulenza dell’Istituto Centrale del Restauro, un progetto di recupero integrale, scientifico ed esemplare del monumento rupestre.
E’ stata attivata una azione progettuale finalizzata ad ottenere particolari finanziamenti quali quelli della Presidenza del Consiglio (8/1000) e delle Fondazioni Bancarie (progetto “Sviluppo Sud” dell’ACRI, da parte della Cariplo, della Carisbo e della Casse di Risparmio di Vicenza e Vigevano). L'iniziativa ha consentito la conservazione, il restauro e la valorizzazione di un monumento ipogeo eccezionale per la sua altissima qualità e per la straordinaria valenza storica.
Gli interventi eseguiti intendono anche e soprattutto realizzare un modello scientifico e di riferimento per la conservazione, il restauro e la gestione del vasto patrimonio rupestre regionale e nazionale.
La cripta è stata aperta alla pubblica fruizione il 23 settembre 2005.

 


HANNO CONSENTITO L’INTERVENTO DI CONSERVAZIONE

I DONATORI
Vincenzo Dragone, Luigia Di Pede, Cataldo Dragone

GLI ATTUATORI
Studio SDIA Progetti, Matera – progettazione e direzione lavori
Doretta Mazzeschi e la C.B.C. coop. r.l., Roma – restauro e conservazione del monumento e del ciclo pittorico
OCRA s.r.l., Matera - conservazione dipinti murali
SPACE s.r.l., Matera – impianti di energizzazione, di sorveglianza
DART s.n.c. di Silvia Gambardella & c., Roma – strutture in acrilico reticolante
FEAL, Matera – strutture in ferro
Vivai Agribiotecnica s.r.l. F.lli Dichio, Metaponto – fornitura essenze arboree, arbustive ed erbacee
Giardini di Marroccoli Giuseppe, Altamura - piantumazione e manutenzione essenze arboree, arbustive ed erbacee
‘La Riuscita’ coop. r.l. , Pomarico – strutture edili e murarie
geom. Michele Cetera, direttore di cantiere

I CONSULENTI
ing. Ippolito Massari, Roma – indagini microclimatiche e fotometriche
arch. Gisella Capponi, I.S.C.R. Roma - progettazione
dr. Elisabetta Giani, I.S.C.R. Roma – indagini fisiche
dr. Annamaria Giovagnoli, I.S.C.R. Roma – indagini chimiche
dr. Maria Pia Nugari, I.S.C.R. Roma – indagini di microbiologia botanica
dr. Annamaria Petrini, I.S.C.R. Roma – indagini di microbiologia botanica
Monica Cola e M.C.M. s.r.l., Roma – mappature del degrado
prof.ssa Giulia Caneva, Roma - indagini diagnostiche sul biodeterioramento
Pangea – Naturalisti Associati, Roma – indagini biologiche, biochimiche e biomolecolari
Studio Capodilupo – Vizziello, Matera – indagini geologiche
Studio Colucci - Sacco, Matera – rilievi planimetrici
Giuseppe Gambetta, Matera – indagini botaniche
Gianfranco Lionetti, Matera – indagini archeologiche
Belisario Manicone, Matera – rilievi fotografici
Antonello Di Gennaro, Matera – documentazione fotografica
Antonio Trivigno, Irsina – documentazione fotografica
VideoUno, Matera – documentazione video

I FINANZIATORI
Erogazioni per gli anni 2001-2002 dalla quota dell’otto per mille dell’IRPEF devoluta alla diretta gestione statale
Fondazione CARIPLO Milano, Fondazione CARISBO Bologna, Fondazione di Piacenza e Vigevano nell’ambito del progetto Sviluppo Sud dell’ACRI
Fondazione Zétema - Matera

In primo piano

Il 23 luglio è stata riaperta alla pubblica fruizione la Cripta del Peccato Originale.
Saranno Tommaso Strinati e Patrizia Sandretto Re Rebaudengo rispettivamente il direttore e il consulente scientifico dei presidi culturali della Fondazione Zétema di Matera.
Si comunica che il giorno 30 giugno 2015 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, IV Serie Speciale, n.49, il 66° bando di concorso per l’accesso ai...
Martedì 30 settembre u.s. alle ore 11,30 presso il Ministero Per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, presso la Direzione Generale per la valorizzazione del patrimonio...
intervento di Raffaello de Ruggieri Autorità, Signore e Signori, evito il rituale preambolo dei ringraziamenti perché la gratificazione ai numerosi e preziosi soggetti attuatori...