Andrea Mantegna e la donazione Roberto de Amabilibus a Montepeloso 1454    
 2000/2003 - Progetto di ricerca  
 Progettazione: dott.ssa Clara Gelao
  Direzione: prof. Michele D’Elia
 

La dott.ssa Clara Gelao (direttrice della Pinacoteca Provinciale di Bari), dopo un attento lavoro di ricerca, ha scoperto che una scultura in pietra dipinta raffigurante S. Eufemia, conservata nella Cattedrale di Irsina, è attribuibile al grande artista rinascimentale Andrea Mantegna.
Il volume ‘Andrea Mantegna e la donazione de Mabilia alla Cattedrale di Montepeloso’, pubblicato dalla Fondazione Zétema, documenta la lunga e certosina attività di studio della dott.ssa Gelao e le sue rigorose analisi stilistiche e delle fonti di archivio.

In primo piano

Il 23 luglio è stata riaperta alla pubblica fruizione la Cripta del Peccato Originale.
Saranno Tommaso Strinati e Patrizia Sandretto Re Rebaudengo rispettivamente il direttore e il consulente scientifico dei presidi culturali della Fondazione Zétema di Matera.
Si comunica che il giorno 30 giugno 2015 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, IV Serie Speciale, n.49, il 66° bando di concorso per l’accesso ai...
Martedì 30 settembre u.s. alle ore 11,30 presso il Ministero Per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, presso la Direzione Generale per la valorizzazione del patrimonio...
intervento di Raffaello de Ruggieri Autorità, Signore e Signori, evito il rituale preambolo dei ringraziamenti perché la gratificazione ai numerosi e preziosi soggetti attuatori...