Apertura al pubblico della Cripta del Peccato Originale

Per la visita alla Cripta del Peccato Originale è obbligatorio effettuare la prenotazione
contattando la coop. Synchronos al numero +39 3203345323
Il telefono è attivo nei seguenti giorni e orari:
dal 1° aprile al 30 settembre, dal martedì alla domenica, ore 10.00 - 13.30 / 16.00 - 19.30
dal 1° ottobre al 31 marzo, dal martedì alla domenica, ore 10.00 - 13.30.

E' anche possibile prenotare la visita scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

La visita delle ore 9.30 va prenotata entro le ore 13.30 del giorno precedente.
La visita delle ore 9.30 del martedì va prenotata entro le ore 13.30 della domenica precedente.

In fase di prenotazione è necessario fornire: - il giorno e il turno di visita scelto; - il cognome di un referente che prenderà parte alla visita e il suo numero di cellulare; - il numero dei partecipanti alla visita (specificando l’eventuale presenza di bambini e/o ragazzi dai 7 ai 18 anni); - la lingua dell’audioguida all’interno della Cripta: italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo.

Le visite si svolgono dal martedì alla domenica in turni di visita nella mattina e nel pomeriggio
Il giorno di chiusura è il lunedì (escluso giorni festivi)

Dopo la prenotazione è necessario recarsi, mezz'ora prima del turno prescelto, presso la biglietteria che si trova in un locale messo a disposizione dall'Azienda agricola “Fratellli Dragone”, in Contrada Petrapenta. indicazioni di percorso
L'Azienda è dotata di ampio parcheggio e servizi igienici ed è possibile degustare o acquistare prodotti enogastronomici.
Dalla biglietteria si può raggiungere la Cripta o a piedi (circa 700 mt), o con un mezzo messo a disposizione dall'organizzazione o con la propria auto.

TURNI DI VISITA
da Aprile a Settembre

appuntamento in biglietteria inizio visita
ore 9.00 9.30
ore 10.30 11.00
ore 12.00 12.30
ore 15.00 15.30
ore 16.30 17.00
ore 18.00 18.30

da Ottobre a Marzo

appuntamento in biglietteria inizio visita
ore 9.00 9.30
ore 10.30 11.00
ore 12.00 12.30
ore 15.00 15.30

BIGLIETTI
Intero: € 10,00
Ridotto: € 8,00 (bambini e ragazzi dai 7 ai 18 anni, gruppi di 20 persone)
Gratuito: bambini sino ai 6 anni, giornalisti accreditati presso la Fondazione Zètema di Matera per la realizzazione di un servizio giornalistico, guide turistiche nell’esercizio della propria attività professionale, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità.
Sconti: I possessori del biglietto della Cripta hanno diritto all'ingresso ridotto (€3,50) al MUSMA e a Casa Ortega
entro la data stabilita al momento dell'acquisto.

INFORMAZIONI UTILI
- La Cripta del Peccato Originale è chiusa il 25 dicembre, il 1° gennaio e il 2 luglio.
- L’audio guida del monumento è disponibile in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo e, grazie ad un nuovo impianto con cuffie e radiotrasmettitori, è possibile l’ascolto simultaneo del commento illustrativo in diverse lingue.
- È possibile sostare all’Azienda Agricola "Fratelli Dragone" per degustazioni, pranzi e cene.
Per informazioni e prenotazioni contattare l’Azienda al numero: tel. +39 0835 385149 / mob. +39 328 1040972
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. / www.dragonevini.it

In primo piano

Il 23 luglio è stata riaperta alla pubblica fruizione la Cripta del Peccato Originale.
Saranno Tommaso Strinati e Patrizia Sandretto Re Rebaudengo rispettivamente il direttore e il consulente scientifico dei presidi culturali della Fondazione Zétema di Matera.
Si comunica che il giorno 30 giugno 2015 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, IV Serie Speciale, n.49, il 66° bando di concorso per l’accesso ai...
Martedì 30 settembre u.s. alle ore 11,30 presso il Ministero Per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, presso la Direzione Generale per la valorizzazione del patrimonio...
intervento di Raffaello de Ruggieri Autorità, Signore e Signori, evito il rituale preambolo dei ringraziamenti perché la gratificazione ai numerosi e preziosi soggetti attuatori...